Regolamento di Istituto - Cfprozzano

Regolamento di Istituto

Home/Regolamento di Istituto
Regolamento di Istituto 2017-09-18T15:15:33+00:00

MODALITÀ ORGANIZZATIVE E REGOLE DI COMPORTAMENTO

Orario
L’orario delle lezioni è articolato su sei ore giornaliere, dalle ore 8.00 alle ore 14.00. Si ricorda che è richiesta la massima puntualità nell’entrata in classe al suono della campana. Gli studenti che arriveranno in ritardo saranno ammessi alle lezioni con un permesso della direzione. Il ritardo sarà registrato elettronicamente in reception e annotato anche sul registro di classe. In caso di ritardi sistematici il consiglio di classe, attraverso la figura del tutor, contatterà la famiglia e prenderà provvedimenti educativo-disciplinari che prevederanno necessariamente anche il recupero pomeridiano delle ore perse. In ogni caso la Direzione potrà disporre la non ammissione nel Centro (a seguito di avviso scritto alla famiglia)

Frequenza
Tutti i corsi prevedono l’obbligo di frequenza. Le assenze debbono essere contenute entro e non oltre il 25% del totale delle ore previste per il corso, pena la non ammissione all’anno successivo, come previsto dalle vigenti norme regionali. Le eventuali assenze vanno giustificate, al rientro in classe, esclusivamente sull’apposito libretto rilasciato dalla segreteria.

Norme di comportamento
Poiché il Centro di Formazione è un luogo di scambio importante di relazioni, di attività, di lavoro, di studio e di esperienze nel senso più ampio del termine, vengono prese in considerazione le seguenti norme di comportamento che sono da considerarsi fondamentali per la civile convivenza di chiunque.

  1. Gli studenti sono tenuti a osservare sempre un comportamento rispettoso nei confronti del personale del centro e verso i propri
    compagni.
  2. Non verranno tollerati vandalismi e danneggiamenti dei locali e dei materiali del CFP, nel caso, sarà richiesto il pagamento degli eventuali danni alle famiglie degli studenti responsabili. Qualora non sia stato possibile individuare i responsabili, la classe sarà tenuta a rispondere collettivamente.
  3. Per evitare provvedimenti di natura disciplinare, gli studenti sono tenuti a non entrare in classi, laboratori e locali che non siano quelli di loro stretta pertinenza.
  4. Non è consentito abbandonare la propria aula, consumare cibi o bevande se non durante l’intervallo. Il personale ausiliario non effettuerà la pulizia delle aule che verranno lasciate in condizioni indecorose, ma saranno gli studenti della classe ad incaricarsene.
  5. In caso di necessità, gli insegnanti, a loro discrezione, autorizzeranno l’uscita di non più di uno studente per volta, per il tempo necessario a recarsi ai servizi.
  6. L’uso di apparecchi per la riproduzione della musica e dei telefoni cellulari in classe è rigorosamente vietato. Si invitano pertanto le famiglie a provvedere affinché non vengano portati a scuola. Le linee telefoniche del centro sono sempre a disposizioni delle famiglie e degli allievi per comunicazioni urgenti. Il CFP non risponde in alcun modo di eventuali furti, smarrimenti o danneggiamenti.
  7. E’ assolutamente vietato introdurre alcolici e fumare nel CFP, anche negli spazi aperti recintati.
  8. L’utilizzo degli spazi esterni, (cortile e giardino) che non sono di uso esclusivo del Centro, è subordinato al rispetto delle elementari norme che regolano la convivenza civile.

Uso dei laboratori
Gli studenti ricordino che l’uso dei laboratori impone una grande attenzione e disciplina, sia per questioni didattiche che per questioni di sicurezza. Inoltre i costi che il centro sostiene per garantire laboratori adeguati sono molto elevati. Di conseguenza si invitano gli studenti a mantenere un comportamento adeguato, avvisando nel contempo che in difetto verranno presi i provvedimenti disciplinari del caso.
Gli studenti sono responsabili ai sensi della Legge regionale n°95/80 dei danni da loro arrecati ad arredi, attrezzature, aule e suppellettili e quindi saranno obbligati al rimborso delle spese di sostituzione o manutenzione che si rendessero necessarie.

Sanzioni disciplinari
Sul registro del corso saranno apposte le eventuali note disciplinari che costituiranno elemento di valutazione dell’intero percorso formativo. Nel rispetto di quanto previsto dallo “STATUTO DELLE STUDENTESSE E DEGLI STUDENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA“ ogni comportamento inadeguato sarà vagliato, ed eventualmente sanzionato, dal Consiglio di Disciplina, che provvederà ad acquisire le informazioni e le testimonianze dei soggetti interessati.

INFORMAZIONI
Gli studenti possono accedere in segreteria per richiedere informazioni solo durante l’intervallo, o comunque al di fuori dell’orario delle lezioni.